Editor's Briefing

Luke Coppen's Catholic Herald Blog

Morning Catholic must-reads

with one comment

The leaders of the three main parties all gave their support to Pope Benedict’s visit to Britain in yesterday’s television debate (live blog at 8.46pm).

Benedict XVI has encouraged sick people to offer their sufferings for vocations.

Vatican Archbishop Agostino Marchetto has criticised European countries for turning away Africans fleeing persecution.

The Premier of Ontario has abandoned a plan to alter the province’s sex-education curriculum after publicly funded Catholic schools said they wouldn’t implement the changes.

Anglican George Pitcher applauds yesterday’s statement on abuse by the bishops of England and Wales.

Archbishop John Quinn of San Francisco asks why any man would want to become a priest today.

Rome Reports profiles an 18-year-old member of Focolare who will be beatified in September (video).

David Gibson and Fr James Martin SJ consider what penance is and how we can do it.

Orthodox theologian David Bentley Hart says New Atheism is destined to go the way of “pet rocks, disco, prime-time soaps and The Bridges of Madison County”.

Rod Dreher wonders if sometimes there is a religious obligation to kill others.

David Goldman at First Things welcomes South Park’s commitment to lampooning all the major world religions equally.

And Woody Allen discusses “the overwhelming bleakness of the universe” with Fr Robert Lauder.

Advertisements

One Response

Subscribe to comments with RSS.

  1. http://ilsismografo.blogspot.com/2010/04/vaticano-p.html#more

    domenica 25 aprile 2010
    Vaticano
    P. Lombardi, portavoce della Santa Sede, in risposta alle domande dei giornalisti fornisce alcuni elementi sulla notizia che coinvolge il Vaticano in una ricerca su cellule staminali “adulte”
    (a cura della Redazione “Il sismografo”)
    Nei giorni scorsi sono circolate diverse notizie a proposito di una iniziativa internazionale di ricerca su cellule staminali adulte, presentata come sostenuta “dal Vaticano” anche con un finanziamento di 2 milioni di Euro. Si è creata in materia una certa confusione. Perciò possono essere utili alcuni chiarimenti. Venerdì 23 aprile, presso l’Istituto Superiore di Sanità italiano, ha avuto luogo un incontro in cui è stata firmata una lettera di intenti circa tale iniziativa. Si riporta qui di seguito il Comunicato che informa su tale incontro.
    Cs n° 5/2010 – Accordo Italia-USA sulle cellule staminali intestinali
    ISS 23 aprile 2010
    Una task force internazionale che raccoglie esperti e istituzioni si è riunita oggi all’Istituto Superiore di Sanità per avviare le linee di un progetto di ricerca sulle cellule staminali intestinali adulte per combattere gravi malattie degenerative.
    “La lettera d’intenti che oggi le istituzioni e i ricercatori sottoscrivono in questo tavolo- afferma Enrico Garaci, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità – rappresenta l’assunzione di un impegno concreto a realizzare una sinergia intellettuale per concretizzare un programma di ricerca su un’area dello studio delle cellule staminali ancora non del tutto esplorata ma che sembra essere promettente – Questi studi già iniziati attraverso una collaborazione tra l’Università di Salerno e l’Università del Maryland oggi possono esser potenziati e strutturati attraverso un programma strategico di ricerca che vede coinvolti più soggetti e istituzioni in una collaborazione Italia-USA che per l’Istituto, in altri ambiti, è già consolidata e ha già prodotto notevoli frutti”
    La composizione della squadra va dallo scienziato di Baltimora Alessio Fasano, Direttore del Mucosal Biology Research Center dell’Università del Maryland, a Bruno Dalla Piccola, Direttore scientifico dell’Ospedale Bambino Gesù, a Ruggero De Maria, Direttore del Dipartimento Ematologia, Oncologia e Medicina Molecolare dell’Istituto Superiore di Sanità, Giulio Maira, Direttore dell’Istituto di Neurochirurgia del Policlinico Agostino Gemelli e Università Cattolica del Sacro Cuore, Raimondo Pasquino, Rettore dell’Università di Salerno, Angelo Vescovi, Direttore Scientifico dell’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, Curt Civin Associate Dean e Direttore del Centro Cellule Staminali dell’Università del Maryland e Giuseppe Profiti, Presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Del gruppo farà parte anche il Sindaco Vincenzo De Luca a testimoniare l’impegno di Salerno e della sua Università e della Fondazione Scuola Medica Salernitana che, nel gemellaggio con Baltimora aveva già collaborato a questi studi nella loro fase pionieristica. Per il Ministero della Salute sarà presente Massimo Casciello, Direttore Generale della Ricerca a sottolineare l’attenzione concreta del Ministero della Salute nei confronti della linea di ricerca di cui oggi si sono disegnate le coordinate.
    Alla riunione ha partecipato anche il Cardinale Renato Raffaele Martino. “Perseguire queste linee di conoscenza impegnate a utilizzare la scienza a servizio dell’uomo – ha dichiarato il cardinale – non può che richiedere un’attenzione e un impegno anche della Chiesa in tutte le direzioni possibili a sostenere queste ricerche in cui la scienza è prima di tutto uno strumento a servizio dell’uomo per preservare la sua vita e alleviare la sua sofferenza”.
    Le cellule staminali intestinali, infatti, rappresentano un’interessante integrazione alle cellule staminali adulte finora esaminate. “Usando queste cellule non facciamo altro che sfruttare un meccanismo naturale – spiega Fasano – Queste cellule debbono normalmente sostenere il rimpiazzo ogni 4-7 giorni di tutte quelle che coprono l’intero tratto intestinale, lungo circa dodici metri. Si tratta perciò di cellule estremamente attive, con una pluripotenzialità intrinseca che le rende capaci di produrre diversi tipi cellulari tra cui cellule endocrine, mucosali, epiteliali e altre ancora. Si tratta, inoltre – conclude il professore – di cellule che possono essere ottenute facilmente, attraverso una semplice endoscopia quando è necessario e pertanto non richiedono neanche costi di conservazione e gestione e non presentano neanche rischi di rigetto o di reazione al trapianto, non essendo necessari donatori esterni”.
    La riunione di oggi ha quindi potenziato le risorse umane per esplorare queste nuove frontiere nate non a caso nella città di Salerno “Sono molto soddisfatto che proprio la mia città, attraverso una collaborazione internazionale, sia stata l’apripista di una linea di ricerca che, come mostra questo incontro istituzionale, oggi sta assumendo un interesse più ampio in tutto il Paese – afferma Vincenzo De Luca, sindaco della città campana – il nostro impegno pionieristico in questo settore mostra che è ancora viva nella nostra città la lezione della tradizione della Scuola medica Salernitana che ha sempre pensato alla medicina segnandone la storia attraverso le innovazioni”.
    Sul “finanziamento vaticano”
    Come si vede, nel Comunicato appena riportato (come pure nella lettera di intenti a cui esso fa riferimento), non si fa menzione dei finanziamenti delle ricerche, né della partecipazione ad essi da parte delle diverse istituzioni coinvolte nell’iniziativa. Questo aspetto dovrà ulteriormente essere approfondito. In tal senso è fonte di confusione l’informazione su un contributo di 2 milioni di Euro da parte del “Vaticano”. E’ vero tuttavia che un’istituzione come l’Ospedale Bambino Gesù fa capo alla Santa Sede e quindi la sua concreta partecipazione alle ricerche può essere vista come un contributo “vaticano”, ma la precisazione e quantificazione di tale partecipazione non è stata ancora definita. Nota: Com’è noto, la posizione della Chiesa è sempre stata contraria all’uso di cellule staminali embrionali (perché comporta una inaccettabile distruzione dell’embrione umano), ma ha sempre riconosciuto la liceità della ricerca e dell’uso di cellule staminali prelevate da tessuti di adulti, come avviene appunto in questo caso. La distinzione è fondamentale dal punto di vista etico.

    il sismografo

    April 25, 2010 at 3:06 pm


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: